Il film racconta in tono agrodolce due momenti della vita di quattro giovani adulti confrontati con le prove del destino. Alan, sua moglie Françoise, la sua amante Michela e il suo migliore amico Igor vivono le sfaccettature del quotidiano dopo un incidente che ha costretto Alan su una sedia a rotelle. Per questo la narrazione si compone, con una struttura circolare, di quattro capitoli: uno per personaggio, ognuno ispirato a un genere cinematografico.
Sono quattro momenti di una stessa storia, che esplorano le emozioni dei personaggi da quattro angolature diverse.

ERIK BERNASCONI (Locarno, 1973)
Nel 1999 consegue il diploma di Letteratura Italiana all’Università di Friburgo. Dopo alcuni seminari di regia nell’ambito del teatro, intraprende gli studi al Conservatoire Libre du Cinéma Français di Parigi, dove ottiene il diploma di assistente di regia nel 2004.
Debutta con il cortometraggio Fenêtre (2004), selezionato nella sezione “Pardi di domani“ al Festival di Locarno. Nel 2007 scrive la sceneggiatura di Sinestesia, che in seguito riceve 3 nomine per il Premio del Cinema Svizzero “Quartz 2010”.

Questo progetto nasce durante l’inverno 2006, dopo la lettura di un trafiletto di poche righe in un quotidiano ticinese. Sinestesia riflette sulla presenza del destino nella vita dei quattro personaggi principali. Sostiene un semplice assioma: siamo responsabili delle nostre vite, ma a volte ciò che accade sfugge al nostro controllo. In ogni momento il nostro destino può svoltare e allora diventiamo tutti in qualche modo “diversamente abili”, tutti abbiamo bisogno di qualcuno che si occupi di noi. (Erik Bernasconi)

Segui ICS su


Designed / Built by MARCO NOVELLO | Designer